Fabrizio Morello – Commento al Vangelo del giorno, 20 Marzo 2022

76

- Pubblicità -

“ Credete che quei Galilei fossero piu’ peccatori di tutti i Galilei per aver subito tale sorte? O che quelle 18 persone sulle quali crollo’ la torre di Siloe e le uccise fossero piu’ colpevoli di tutti gli abitanti di Gerusalemme?

Queste domande, che traggono spunto da due fatti di cronaca, devono farci riflettere.

Episodi del genere ne sentiamo ogni giorno dai telegiornali: ponti che crollano, incidenti stradali, delitti passionali, disastri naturali.

Le vittime sono piu’ colpevoli di noi?

Perchè hanno fatto quella fine?

Non lo sappiamo ma quanto loro accaduto è un invito a riflettere che tutto puo’ cessare in un istante.

E’ pertanto necessario…convertirsi subito.

- Pubblicità -

Questo dice espressamente Gesu’.

Quando afferma “ Se non vi convertirete, perirete tutti allo stesso modo “ ci sta rivolgendo un invito a “ non differire “, a non “ spostare in avanti “ cio’ che va fatto subito: cambiare vita e uniformarla al Vangelo.

Domani potrebbe essere tardi, domani non esiste.

Buona Domenica e buona riflessione a tutti.


A cura di Fabrizio Morello

Foto: mia.

Articolo precedentedon Pasquale Giordano – Commento al Vangelo del 20 Marzo 2022
Articolo successivodon Gio Bianco – Commento al Vangelo del 20 Marzo 2022