Fabrizio Morello – Commento al Vangelo del giorno, 20 Gennaio 2022

189

- Pubblicità -

Si ritiro’ presso il mare e lo segui’ molta folla “.

Una grande folla, sentendo quanto faceva, ando’ da lui “.

Allora egli disse ai suoi discepoli di tenergli pronta una barca, a causa della folla, perché non lo schiacciassero “.

Folla.

E’ il termine ripetuto piu’ volte nel Vangelo di oggi.

La “ folla “, la massa indistinta che si muove, è  pericolosa, fa spavento, induce ad andare via.

Il suo opposto è “ il ritiro “, il rapporto a tu per tu.

- Pubblicità -

La folla non ha volto, con la folla non ci si puo’ relazionare, la folla non può essere guardata negli occhi.

Per questo al Maestro non piace.

Gesu’ voleva “ ritirarsi “ ma la folla lo segue, quasi lo “ schiaccia “, al punto tale che chiede ai suoi discepoli di tenergli pronta una barca.

A noi questa pagina vuol dire che se cerchiamo Gesu’, se vogliamo un vero incontro con Lui, non dobbiamo cercarlo nella “ folla “, nella calca, in qualche “ scampagnata travestita da pellegrinaggio “, ma dobbiamo “ ritirarci “, fare silenzio, pregare e cercarlo in questo dialogo intimo.

Gesu’ ha infatti la sua “ parola personale “ per ciascuno di noi, non ha “ parole per la folla “.

Siamo tutti unici, per ognuno è preparato un differente progetto di felicità.

Se cerchi Cristo nella folla hai un’immagine sbagliata di lui, pensi che sia un “ risolutore di problemi “.

Se lo cerchi nel “ ritiro “ hai capito chi è, il “ Figlio di Dio “, chi, cioè, può darti più della risoluzione dei problemi; è l’unico, infatti, che può donarti la Salvezza, la felicità, e scacciare definitivamente da te gli “ spiriti impuri “ che ti tengono legato al peccato e che non vogliono che  scopra il vero volto del Figlio in quanto, se ci riesci, loro non hanno più potere su di te.

Oggi, quindi, l’invito alla riflessione è incentrato su questa domanda: “ Dove cerco Gesu’?Nella folla o nel raccoglimento?

Dalla risposta che mi darò capirò se sto cercando il “ Figlio di Dio “ o un “ personaggio creato dalla mia fantasia “.

Buona giornata e buona riflessione a tutti.


A cura di Fabrizio Morello

Foto: mia.

Articolo precedenteServizio della Parola – Breve commento alle letture del 23 Gennaio 2022
Articolo successivoPaolo Curtaz – Commento al Vangelo del 20 Gennaio 2022