Fabrizio Morello – Commento al Vangelo del giorno, 17 Febbraio 2021

76

Oggi, Mercoledi’ delle Ceneri, inizia il percorso della Quaresima, che ci condurrà fino a Pasqua, il cuore del nostro essere cristiani.

Come sempre la liturgia di questo giorno ci propone i tre pilastri del “ percorso “, l’elemosina, la preghiera ed il digiuno ma, soprattutto, ci dice “ come “, con quale “ spirito “ metterci in cammino.

Perchè, non deve sembrare strano, esistono un’elemosina, una preghiera e un digiuno non cristiani, quasi demoniaci, in quanto posti in essere non per Cristo ma per noi stessi, per “ farci belli “ dinanzi agli uomini e non dinanzi al Signore.

La tentazione di “ essere lodati “ per le elemosine che si fanno, di “ essere visti “ quando si prega e si digiuna, è forte ed ha, quale effetto, quello di rendere sterile l’esercizio di questi cardini della vita cristiana.

Se mi piace “ sbandierare “ a destra e a manca l’elemosina che faccio per sentirmi dire dagli altri “ come sono bravo e generoso “ non avrò ricompensa perché non è elemosina ma è “ desiderio di essere ammirato “ dagli uomini.

Se mi piace “ farmi vedere “ mentre sto tre ore in ginocchio in Chiesa per fare l’adorazione non avrò ricompensa perché non è preghiera ma è “ desiderio di essere considerato pio “ dagli uomini.

Se mi piace “ digiunare assumendo una faccia triste e sconsolata “ e andare a raccontare a tutti del mio “ grande sacrificio “ di privarmi di qualche cibo per una sera non è digiuno ma è “ desiderio di essere applaudito per il mio impegno “ dagli uomini.

Se mi guidano quindi “ desideri “ di apparire agli uomini sono preda del peccato, del demonio, e sto trasformando il mio cammino di Quaresima in un percorso di perdizione e non di Resurrezione.

Se, invece, il “ desiderio “ è quello di piacere a Cristo, sarò ricompensato.

Che significa piacere a Cristo?

Fare tutto nel SEGRETO, cancellare da me ogni desiderio di gratificazione umana, che è solo vana gloria.

Apparenza e segreto

Sono i due antipodi.

Da cio’ che scelgo deriverà la “ mia ricompensa “.

Quale voglio?

Quella degli uomini o quella di Cristo?

A me la scelta.

Buona giornata e buon percorso di Quaresima a tutti.


A cura di Fabrizio Morello