Fabrizio Morello – Commento al Vangelo del giorno, 15 Febbraio 2021

39

Chiedendogli un segno per metterlo alla prova

E’ tutto in questo versetto il messaggio contenuto nella pagina di oggi.

I farisei chiedono il segno per metterlo alla prova.

Anche noi agiamo cosi’.

Siamo talmente presuntuosi che, da creature che siamo, vogliamo “ mettere alla prova “ Gesu’.

Lo sfidiamo, gli chiediamo dei segni.

Quanta presunzione, quanta supponenza in questa richiesta alla base della quale c’è tanta cecità, reale o, addirittura… simulata per tirarsi indietro.

Gesu’ ha compiuto e compie nelle vite di ciascuno “ tantissimi segni “.

Chi non li riconosce o ha la “ vista annebbiata “, ed, allora, ha bisogno del “ collirio dell’anima “, che è la fede, oppure è un “ finto cieco “, un “ ricercatore seriale di segni “, che rinvia il proprio impegno, il proprio spendersi, all’ennesimo segno da ricevere.

Fa bene Cristo ad essere netto dinanzi alla richiesta dei farisei: “ Non sarà dato alcun segno “.

I segni li abbiamo già avuti.

Se non li vediamo o non li vogliamo vedere peggio per noi, perché lui…” parte per l’altra riva “, si rivolge a qualcuno che vuole vedere.

Buona giornata e buona riflessione a tutti.


A cura di Fabrizio Morello