Fabrizio Morello – Commento al Vangelo del giorno, 13 Ottobre 2020

111

STOLTI.

E’ quello che oggi il Signore dice ai farisei ed anche a noi.

Spesso ci preoccupiamo di “ apparire “ lindi all’esterno, irreprensibili nella condotta, quasi dei “ modelli di comportamento “, ma, dentro, siamo “ pieni di avidità e cattiveria “ e, pertanto….siamo lontanissimi dal Regno di Dio.

Fa bene Cristo a chiamarci “ stolti “ perché non comprendiamo che se non “ puliamo “ il nostro interno dai pensieri malvagi, dal peccato, dall’odio, dalla superbia, la nostra vita “ puzzerà di marcio “ in quanto, chi è falso dentro può, all’esterno, ingannare gli altri ma non né se stesso né, tanto meno, Dio.

E, allora, esaminiamoci, concentriamoci sul nostro interno, sulla nostra essenzialità, ed iniziamo una grande opera di purificazione, di svuotamento da tutto cio’ che ci fa male, che ci intossica, e che ci fa avere una vita falsa, ove interno ed esterno non collimano.

Ricordiamoci sempre che chi è marcio dentro lo è anche fuori, anche se prova a nasconderlo.

Buona giornata e buona riflessione a tutti.


A cura di Fabrizio Morello