Fabrizio Morello – Commento al Vangelo del giorno, 11 Gennaio 2022

70

Che vuoi da noi, Gesù Nazareno? Sei venuto a rovinarci? Io so chi tu sei: il santo di Dio “.

Il demonio sa che Dio è piu’ forte di Lui.        

Per questo, “ giorno dopo giorno “, lavora incessantemente per raggiungere un solo obiettivo: DIVIDERE ( “ diaballo “, il verbo greco da cui viene la parola “ diavolo “,  significa proprio “ dividere “ ) l’uomo da Dio.

Il “ nemico “ sa, infatti, che quanto piu’ l’uomo è unito al Signore tanto piu’ riesce a combattere contro la tentazione.

Gesu’ “ insegna “, segna i cuori delle persone con quell’ “ autorità “ che gli nasce dalla consequenzialità tra parola e azione, quella che manca agli scribi.

Per questo è pericoloso per il demonio, per questo il diavolo gli grida, incavolato: “ sei venuto a rovinarmi? “.

E allora questa pagina ci apra la mente: Cristo è piu’ forte del diavolo anche se quest’ultimo, con le sue arti, con le sue doti, prova, giorno per giorno, a convincerci del contrario, a staccarci da Lui.

Ci fa sorgere i dubbi, ci insinua il sospetto proponendoci, soprattutto nei momenti di difficoltà, domande come le seguenti: “ Non vedi che stai male, dov’è il tuo Dio? Che fa, ti ha abbandonato? “.

E’ li che dobbiamo essere saldi e, come fece Gesu’ nel Vangelo proposto oggi, rispondergli: “ Taci “, stai zitto, perché io so che Cristo c’è, è con me e non mi abbandona.

Cosi’ facendo il nemico “ straziando e gridando “ ci abbandonerà: contro la Parola, contro un uomo che vive la Parola, non puo’ vincere.

L’adesione a Cristo è l’arma per battere il demonio.

Non dimentichiamolo mai.

Buona giornata e buona riflessione a tutti.


A cura di Fabrizio Morello

Foto: mia.

Articolo precedentedon Pasquale Giordano – Commento al Vangelo del 11 Gennaio 2022
Articolo successivoMonastero di Bose – Commento al Vangelo del giorno – 11 Gennaio 2022