Fabrizio Morello – Commento al Vangelo del giorno, 11 Gennaio 2021

41

Una “ forte “ pagina quella che ci propone, oggi, la liturgia.

Cristo ci parla della “ conversione “ e dei suoi effetti.

Convertirsi significa “ cambiare completamente “, “ fare un’inversione ad U “ della propria esistenza.

Quando e come convertirsi?

Quando?

Subito.

Gesu’ ci dice: “ Il tempo è compiuto e il Regno di Dio è vicino “.

Cio’ vuol dire non rinviare a domani o, meglio, a “ do-mai “, il momento per iniziare a muoverti, per modificare atteggiamenti, modi di pensare e di vivere.

Come?

Credete nel Vangelo “.

La conversione parte solo da questo, dal Vangelo.

Il Vangelo è Parola incarnata; per cambiare bisogna quindi leggerlo, meditarlo, interiorizzarlo, e, infine, viverlo.

Quali saranno gli effetti della conversione?

Vi farò diventare pescatori di uomini “.

L’uomo “ convertito “, che ha sperimentato la bellezza della vita in Cristo, abbandonate tutte le proprie “ reti “, cioè tutte quelle zavorre inutili che si porta dietro e che lo soffocano, si fa anche lui “ pescatore di uomini “, diventa annunciatore del Vangelo.

Il tutto con umiltà, senza sentirsi lui luce ma solo “ messaggero della luce “, perché il vero testimone, il vero cristiano, è colui che, come i figli di Zebedeo, segue Cristo andando “ dietro a lui “ e non….davanti.

Buona giornata e buon cammino di conversione a tutti.


A cura di Fabrizio Morello