Fabrizio Francesco Campus – Commento al Vangelo del giorno – 7 Maggio 2020

42

“Sapendo queste cose, siete beati se le mettete in pratica.”

Con la lavanda dei piedi, Gesù ci ha consegnato il segreto della felicità: farsi piccoli. Ciò che il mondo addita come una debolezza, ci viene restituito dal Signore come il cardine della nostra vita e della nostra fede. Io mi faccio piccolo quando smetto di pensare di bastare a me stesso, quando credo che qualcuno o qualcosa non mi possa insegnare nulla, quando vedo solo gli altri come il Giuda di turno e mi dimentico di tutti i miei tradimenti.

Anch’io sono un po’ Gjuda, che è conosciuto come “il traditore”, ma che non è stato l’unico a tradire Gesù. L’errore di Giuda è stato quello di non lasciarsi perdonare. Ma anche lui è stato scelto e lasciato libero fino all’ultimo. Ricordare le somiglianze che ci accomunano a quest’uomo non serve a farci venire i sensi di colpa, ma a ricordarci che i nostri tradimenti non sono l’ultima parola.

Siamo umani come lui e, allo stesso suo modo, siamo stati scelti e lasciati liberi. Chiediamo al Signore il dono della piccolezza e che ci salvi dall’idea di essere già piccoli.


Fonte

AUTORE: Fabrizio Francesco Campus
FONTE: Sito web
SITO WEB
CANALE YOUTUBE

PAGINA FACEBOOK

TELEGRAM
INSTAGRAM

TWITTER

Articolo precedente[BAMBINI] Racconti per la buona notte – La passeggiata di un distratto (Gianni Rodari)
Articolo successivodon Giovanni Cesare Pagazzi – Commento al Vangelo di domenica 10 Maggio 2020