Fabrizio Francesco Campus – Commento al Vangelo del giorno – 4 Maggio 2021

158

Quanto è diversa la pace che dà Cristo da quella che dà il mondo! Quest’ultima, infatti, deriva dalla soddisfazione di un bisogno o di un capriccio, dall’approvazione altrui, dal riuscire a rispettare tutti i nostri programmi e in generale dal mantenimento del nostro equilibrio ideale.

Quella che dà il Signore, invece, è la pace di chi sa di non essere mai solo e che niente di ciò che conta davvero gli può essere tolto. Certo, non è semplice credere alla pace di Uno che ti chiede di fare delle rinunce, di amare incondizionatamente, di tacere talvolta davanti alle ingiustizie, di avere fede anche nell’ora del dolore.

Credo che, anche inconsciamente, siamo condizionati da tutto questo. Ma non dimentichiamoci che la nostra fede si basa sulla Sua Resurrezione. Noi sappiamo che la vita è possibile perché persino la morte è stata sconfitta. Forse penserai che sono solo parole, che ricordare un concetto come questo non ti basta. E hai ragione.

Quella che dà il Signore è una pace che va chiesta. Dovunque ti trovi e qualunque condizione del corpo e dello spirito tu stia vivendo, aggrappati a Lui, chiediGli la Sua Pace e di saperla desiderare e nutrire. Sperimenterai sulla tua pelle che Dio è veramente accanto a te ogni giorno e lo sarà fino alla fine del mondo.


AUTORE: Fabrizio Francesco CampusSITO WEB TELEGRAM

Articolo precedenteLuis Miguel Bravo Álvarez – Commento al Vangelo del 4 Maggio 2021
Articolo successivoCommento a Esodo 5-8