Fabrizio Francesco Campus – Commento al Vangelo del giorno – 30 Luglio 2020

142

“Ora, se si guastava il vaso che stava modellando, come capita con la creta in mano al vasaio, egli riprovava di nuovo e ne faceva un altro, come ai suoi occhi pareva giusto.”

È molto bella questa immagine che troviamo nella prima lettura di oggi, tratta dal libro del profeta Geremia. Tutta la nostra vita terrena è il tentativo da parte di Dio di plasmarci, di plasmare il nostro cuore affinché sia simile al Suo. E quando, a causa delle nostre scelte, la Sua Opera non viene bene, che fa? Ci riprova.

Il Signore non si stanca mai di noi. Per Lui, vale sempre la pena provarci e riprovarci con noi, perché vede i nostri cuori, li scruta, li conosce, sa quanto buono c’è in essi. Ma questo buono deve concretizzarsi attraverso la nostra libertà, perché è a partire da ciò che scegliamo che viene tracciata la strada che ci aspetta alla fine della vita.

Il Signore ci doni un cuore disponibile e attento nel cogliere le Sue indicazioni su ciò che conta davvero, affinché non ci buttiamo via ma siamo già da ora uniti a Lui


Fonte

AUTORE: Fabrizio Francesco Campus
FONTE: Sito web
SITO WEB
CANALE YOUTUBE

PAGINA FACEBOOK

TELEGRAM
INSTAGRAM

TWITTER