Fabrizio Francesco Campus – Commento al Vangelo del giorno – 3 Gennaio 2021

54

In questa seconda domenica dopo Natale, la liturgia ci dona ancora il prologo del Vangelo di Giovanni. È uno dei passi migliori con cui iniziare l’anno, soprattutto questo che è pieno di punti interrogativi e di timori, perché ci ricorda una cosa fondamentale e che forse diamo per scontata: Dio si è incarnato ed è venuto ad abitare in mezzo a noi.

Questo ci dice che la nostra vita, per quanto incerta possa essere, non solo è vivibile ma vale la pena di essere vissuta. Dio è con noi, per questo sappiamo che abbiamo già i mezzi per affrontare quest’anno, anche se non sappiamo cosa ci riserverà. Anche se ci sentiamo inadeguati, è la Sua vicinanza che ci rende adeguati, pronti.

Ma allora a me, quale compito spetta? AccoglierLo, farmi casa per questa Luce che viene e che si rende simile a me, cercando di imitarLo e di essere, con la Sua Grazia, il Suo prolungamento in mezzo alle persone che mette sul mio cammino. Difficile, ma non impossibile. Perché siamo Suoi figli.


AUTORE: Fabrizio Francesco CampusSITO WEB TELEGRAM