Fabrizio Francesco Campus – Commento al Vangelo del giorno – 28 Gennaio 2020

158

Probabilmente pensiamo di non aver mai bestemmiato perché ci siamo sempre rapportati con rispetto ai santi, alla Madonna e a Gesù. Eppure il Vangelo di oggi ci mostra un aspetto che forse non abbiamo mai considerato, una bestemmia più grave di tutte quelle che si possono sentire e dire: la bestemmia contro lo Spirito Santo, cioè il chiudersi alla Vita, all’Amore.

Quando impediamo a Dio di amarci, stiamo bestemmiando contro lo Spirito Santo. Stiamo dicendo no alla Sua azione salvifica. È come se affermassimo che Lui si sbaglia nel voler avere a che fare con noi e che non siamo fatti per essere amati.

Questo succede quando tagliamo fuori dalla nostra vita Dio, ma anche tutte quelle volte che tagliamo fuori il resto del mondo, arroccandoci dentro il nostro io, le nostre convinzioni e il nostro orgoglio, impedendo al Signore di entrare in contatto con noi attraverso il Suo “canale” preferito: le relazioni.

Ma tutto questo vale veramente la pena? Come pensiamo di restare in piedi così? Finché ci aggrapperemo esclusivamente a noi stessi, vivremo da autocondannati. Perché nessuno di noi è stato pensato per l’inferno. Esso è semplicemente il frutto della decisione di escludere Dio e gli altri dalla nostra vita.

Fabrizio Francesco CampusCommento a cura di Fabrizio Francesco Campus

Il 5 Aprile 2015 ho ricevuto il Battesimo, diventando a tutti gli effetti cristiano cattolico, ma soprattutto figlio di un Dio che non ha mai smesso di cercarmi. La mia vita non è cambiata, ma è cambiato il mio sguardo su di essa. Non sono migliore, ma ora so di essere infinitamente amato e sono in cammino per imparare ad amarmi e ad amare così.


Chi fa la volontà di Dio, costui per me è fratello, sorella e madre.
Dal Vangelo secondo Marco Mc 3 ,31-35 In quel tempo, giunsero la madre di Gesù e i suoi fratelli e, stando fuori, mandarono a chiamarlo. Attorno a lui era seduta una folla, e gli dissero: «Ecco, tua madre, i tuoi fratelli e le tue sorelle stanno fuori e ti cercano». Ma egli rispose loro: «Chi è mia madre e chi sono i miei fratelli?». Girando lo sguardo su quelli che erano seduti attorno a lui, disse: «Ecco mia madre e i miei fratelli! Perché chi fa la volontà di Dio, costui per me è fratello, sorella e madre». Parola del Signore

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.