Fabrizio Francesco Campus – Commento al Vangelo del giorno – 24 Ottobre 2019

515

Il Signore non era venuto a darci la pace? Il cristianesimo non dovrebbe unire le persone, anziché dividerle? La pace che è venuto a portarci il Signore, ovviamente, è ben diversa da quella che intendiamo noi. Innanzitutto è la Sua, non la nostra.

E la divisione è quella che si crea quando io e te non ci confondiamo con le idee, le ideologie, gli usi e i costumi del mondo, ma restiamo pienamente noi stessi, soprattutto in termini di fede. Insomma, è la divisione, il fuoco, di chi non scende a compromessi ma resta saldo in Cristo perché sa che Lui è ciò per cui tutto vale davvero la pena.

Un fuoco però va alimentato. Io lo sto facendo? Ne sento il desiderio? È fondamentale capire tutto questo, perché solo grazie a questo fuoco potrò essere strumento della pace vera, autentica.

Fabrizio Francesco CampusCommento a cura di Fabrizio Francesco Campus

Il 5 Aprile 2015 ho ricevuto il Battesimo, diventando a tutti gli effetti cristiano cattolico, ma soprattutto figlio di un Dio che non ha mai smesso di cercarmi. La mia vita non è cambiata, ma è cambiato il mio sguardo su di essa. Non sono migliore, ma ora so di essere infinitamente amato e sono in cammino per imparare ad amarmi e ad amare così.

Qui puoi continuare a leggere altri commenti al Vangelo del giorno.

Non sono venuto a portare pace sulla terra, ma divisione.

Dal Vangelo secondo Luca
Lc 12, 49-53

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:

«Sono venuto a gettare fuoco sulla terra, e quanto vorrei che fosse già acceso! Ho un battesimo nel quale sarò battezzato, e come sono angosciato finché non sia compiuto!

Pensate che io sia venuto a portare pace sulla terra? No, io vi dico, ma divisione. D’ora innanzi, se in una famiglia vi sono cinque persone, saranno divisi tre contro due e due contro tre; si divideranno padre contro figlio e figlio contro padre, madre contro figlia e figlia contro madre, suocera contro nuora e nuora contro suocera».

Parola del Signore.