Fabrizio Francesco Campus – Commento al Vangelo del giorno – 24 Febbraio 2021

8

In quanti ambiti della nostra vita cerchiamo un segno e a quante cose ci attacchiamo nel ricercarlo… Forse, in fondo, anche la nostra fede è condizionata da questa ricerca.

Ma fintanto che i segni rimarranno una condizione della nostra fede e non una “conseguenza” – cioè qualcosa di cui accorgiamo proprio perché ci affidiamo al Signore -, anche il segno più eclatante non basterebbe a convertirci.

L’anno scorso, sui social, circolava un’immagine ironica sul segno che sarebbe andato di moda quest’anno: quello della croce. Il senso di quell’immagine era un altro, ma quante cose migliorerebbero se tornasse “di moda” l’unico segno veramente importante: quello – appunto – della Croce, che non solo rende meno pesanti le nostre mancanze e le ingiustizie che subiamo, ma dà un senso a tutto questo.


AUTORE: Fabrizio Francesco CampusSITO WEB TELEGRAM

Articolo precedenteDon Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 24 Febbraio 2021
Articolo successivoMissio Ragazzi – Commento alle letture di domenica 28 Febbraio 2021 per giovani