Fabrizio Francesco Campus – Commento al Vangelo del giorno – 23 Luglio 2021

88

Parliamoci chiaramente: è difficile restare attaccati a questa Vite. Quello che è il nostro bene – fondamentalmente i Comandamenti ma vale per ogni principio cristiano – a volte sembra solo una limitazione al nostro carattere e ai nostri desideri.

Eppure basterebbe usare anche la ragione, che è un dono del Signore e che quindi non è separata dalla fede, come spesso si crede: cosa trovo scegliendo di staccarmi dalla Vite, a parte una probabile soddisfazione momentanea? Sarò davvero felice dopo essermi infuriato con quella persona e magari averle fatto quella ripicca? Mi sarò davvero arricchito usando la mia astuzia per ingannare qualcuno a mio vantaggio?

Mi sentirò davvero più amato nascondendo la mia fede pur di essere accettato? Questi sono solo esempi, ma possiamo pensare a tutte le situazioni in cui saremmo lontani da Dio. Chiunque abbia vissuto un’importante esperienza di conversione vi potrà testimoniare che stare da questa parte o dall’altra non è la stessa cosa, ma che solo nel Signore c’è la vera pienezza, la vera abbondanza. PreghiamoLo affinché ci doni, per intercessione di Santa Brigida, di saper restare attaccati a Lui, di vedere la bellezza che solo Lui possiamo trovare.

Buona giornata!


AUTORE: Fabrizio Francesco CampusSITO WEB TELEGRAM

Articolo precedentep. Enzo Fortunato – Commento al Vangelo del 23 Luglio 2021
Articolo successivodon Umberto Guerriero – Commento al Vangelo del 23 Luglio 2021