Fabrizio Francesco Campus – Commento al Vangelo del giorno – 14 Maggio 2021

38

Voi siete miei amici, se fate ciò che io vi comando”.

No, non è uno di quei ricatti morali ai quali troppo spesso ci capita di trovarci dinanzi. Gesù non ci ama e non ci chiama amici solo a patto che rispondiamo a determinate aspettative, a certi schemi. Ma restare nel Suo Amore, nella Sua Parola, restare cioè attaccati alla Vite è l’unico modo per vivere una relazione autentica con Lui e con il prossimo, per saperci amati e amare alla Sua maniera: fino a dare la vita. Siamo di passaggio, è vero.

Ma che sia un passaggio che lasci il segno, un segno che rimanga anche quando il nostro cammino terreno sarà concluso. Non è forse ciò che hanno fatto i santi, quelli che tante volte rinchiudiamo nelle nicchie e a cui non permettiamo di mischiarsi con la nostra storia? No, non è troppo: anche io e te possiamo essere santi, amici veri di Dio che Lo facciano conoscere a ogni uomo e ogni donna che incontrano.

Buona giornata!


AUTORE: Fabrizio Francesco CampusSITO WEB TELEGRAM

Articolo precedentedon Dario Vaona – Commento al Vangelo del 14 Maggio 2021
Articolo successivoCommento a 2Maccabei 14, 26-36