Fabrizio Francesco Campus – Commento al Vangelo del giorno – 13 Aprile 2021

178

Siamo ancora qui, a cercare di capire come si possa “nascere dall’alto”. Sappiamo tante cose su Dio, siamo di casa con Lui e nelle nostre comunità, ma a volte la Parola – così come alcuni fatti della nostra vita – risulta incomprensibile. Perché?

Perché capire ciò che il Signore ha da dirci è un Suo dono, come saperci fare strumenti del Suo Amore quando c’è bisogno di consolare qualcuno, di trovare le parole e i silenzi giusti. “Sono una matita nelle mani di Dio”, diceva Santa Teresa di Calcutta. Facciamoci prendere in mano da Lui, affinché con le nostre conoscenze e le nostre opere possano essere scritte pagine bellissime di cristianesimo ma soprattutto di umanità.


AUTORE: Fabrizio Francesco CampusSITO WEB TELEGRAM

Articolo precedenteDon Fabrizio Moscato – Commento al Vangelo del 13 Aprile 2021
Articolo successivodon Umberto Guerriero – Commento al Vangelo del 13 Aprile 2021