Fabrizio Francesco Campus – Commento al Vangelo del giorno – 10 Ottobre 2019

1557

Nella preghiera, a volte ciò che chiediamo non coincide con ciò che è il nostro bene, per questo il Signore sembra non ascoltarci. Ma non significa che non lo faccia, anzi. Ciò che muove un cristiano è l’intima certezza di essere sempre ascoltato.

Ma serve capire come lo faccia, iniziando ad ascoltare Lui e non noi stessi, tendendo verso la Sua Volontà e non verso la nostra. E a questo, non si arriva con la propria bravura o le proprie conoscenze.

Serve l’aiuto dello Sprito Santo, Colui attraverso il quale l’Amico ci parla e che non si rifiuta mai di venire in nostro soccorso, di rispondere alle nostre chiamate. Serve chiedere il Suo aiuto, affinché possiamo comprendere la Volontà del Signore nella nostra vita e non limitare la preghiera alla ricerca del soddisfacimento di un bisogno.

Fabrizio Francesco CampusCommento a cura di Fabrizio Francesco Campus

Il 5 Aprile 2015 ho ricevuto il Battesimo, diventando a tutti gli effetti cristiano cattolico, ma soprattutto figlio di un Dio che non ha mai smesso di cercarmi. La mia vita non è cambiata, ma è cambiato il mio sguardo su di essa. Non sono migliore, ma ora so di essere infinitamente amato e sono in cammino per imparare ad amarmi e ad amare così.

Qui puoi continuare a leggere altri commenti al Vangelo del giorno.

Chiedete e vi sarà dato.

Dal Vangelo secondo Luca
Lc 11, 5-13

In quel tempo, Gesù disse ai discepoli:

«Se uno di voi ha un amico e a mezzanotte va da lui a dirgli: “Amico, prestami tre pani, perché è giunto da me un amico da un viaggio e non ho nulla da offrirgli”; e se quello dall’interno gli risponde: “Non m’importunare, la porta è già chiusa, io e i miei bambini siamo a letto, non posso alzarmi per darti i pani”, vi dico che, anche se non si alzerà a darglieli perché è suo amico, almeno per la sua invadenza si alzerà a dargliene quanti gliene occorrono.

Ebbene, io vi dico: chiedete e vi sarà dato, cercate e troverete, bussate e vi sarà aperto. Perché chiunque chiede riceve e chi cerca trova e a chi bussa sarà aperto.
Quale padre tra voi, se il figlio gli chiede un pesce, gli darà una serpe al posto del pesce? O se gli chiede un uovo, gli darà uno scorpione? Se voi dunque, che siete cattivi, sapete dare cose buone ai vostri figli, quanto più il Padre vostro del cielo darà lo Spirito Santo a quelli che glielo chiedono!».

Parola del Signore