don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 9 Novembre 2019

345

“Credettero alla parola detta da Gesù”

Gesù aveva detto che avrebbe potuto far risorgere il tempio in tre giorni. Ma i suoi ascoltatori non compresero le sue parole e le considerarono inverosimili dato che il tempio era stato edificato in quarantasei anni. Quale fu la reazione dei discepoli? Certamente essi compresero bene il senso di quelle parole solo dopo la resurrezione. Capirono che i “tre giorni” erano riferiti alla sepoltura del corpo, che la “riedificazione” era la resurrezione del corpo e dunque “il tempio” che avrebbe riedificato era proprio il corpo.

Tante volte anche tu avrai ascoltato le parole di Gesù e le avrai giudicate molto audaci, se non inverosimili, o addirittura impossibili. Ma secondo quale criterio? In base a quale logica? Come i discepoli dovettero attendere che si verificasse la resurrezione per comprenderle, anche tu non accantonare troppo in fretta le promesse di Dio, ma sappi attendere che Egli ti aiuti a comprenderle meglio nel loro significato più profondo. Nell’attesa rimani tuttavia come i discepoli al seguito di Gesù anche se non intendi bene tutte le sue parole.

In breve

A volte non sai nemmeno tu cosa sia necessario per te per credere alla parola del Signore, ma è Egli stesso che ti aiuta a vivere le esperienze necessarie per credere in Lui. Sappi attendere i suoi tempi e fidarti dei suoi modi.

LEGGI IL BRANO DEL VANGELO DI OGGI

Parlava del tempio del suo corpo.

Dal Vangelo secondo Giovanni
Gv 2, 13-22
 
Si avvicinava la Pasqua dei Giudei e Gesù salì a Gerusalemme.
Trovò nel tempio gente che vendeva buoi, pecore e colombe e, là seduti, i cambiamonete.
Allora fece una frusta di cordicelle e scacciò tutti fuori del tempio, con le pecore e i buoi; gettò a terra il denaro dei cambiamonete e ne rovesciò i banchi, e ai venditori di colombe disse: «Portate via di qui queste cose e non fate della casa del Padre mio un mercato!».
 
I suoi discepoli si ricordarono che sta scritto: «Lo zelo per la tua casa mi divorerà».
 
Allora i Giudei presero la parola e gli dissero: «Quale segno ci mostri per fare queste cose?». Rispose loro Gesù: «Distruggete questo tempio e in tre giorni lo farò risorgere».
Gli dissero allora i Giudei: «Questo tempio è stato costruito in quarantasei anni e tu in tre giorni lo farai risorgere?». Ma egli parlava del tempio del suo corpo.
 
Quando poi fu risuscitato dai morti, i suoi discepoli si ricordarono che aveva detto questo, e credettero alla Scrittura e alla parola detta da Gesù.

Parola del Signore