don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 9 Aprile 2020

147

“Capite quello che ho fatto per voi?”

Gesù lava i piedi di Pietro e quelli di tutti gli apostoli. Un gesto inatteso, umile, simbolico e autorevole. Pietro è sorpreso e contesta, ma poi accetta quel gesto del maestro che disorienta, interroga, lascia stupiti. Poi Gesù si siede e rivolge una domanda semplice, ma penetrante di quelle che dopo duemila anni restano ancora domande aperte e intatte nella loro gravità: “Capite quello che ho fatto per voi?”. Forse tante volte hai visto questo gesto o ne sei stato personalmente coinvolto, ma quanto lo hai fatto tuo? Quanto ne hai capito il senso? Gesù lascia l’esempio di lavarsi i piedi gli uni gli altri. Egli lo ha fatto da maestro, nonostante la sua posizione nel gruppo, nonostante la sua divinità. Quali sono i piedi che tu oggi hai da farti lavare? Sono quei comportamenti, quelle parole, quei pensieri che ti sporcano con facilità, che fanno fatica a lasciarti pulito. Sono questi che, come i piedi, ti portano dagli altri, ma impregnandoti di polvere e di sporco. Gesù è venuto per lavare i tuoi piedi.

In breve

Ci sono tanti tuoi gesti, pensieri e parole che come i piedi ti portano lontano, ma anche ti sporcano dentro, continuamente. Gesù è venuto per lavarli e renderti capace di amare in modo più puro.

Di don Vincenzo Marinelli anche il libretto:

La buona novella. Riflessioni per l’Avvento e il Natale disponibile su: AMAZON | IBS