don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 8 Luglio 2021

77

“La vostra pace ritorni a voi”

A volte si vivono delle situazioni che fanno perdere la pace. Anche se si comincia con le migliori intenzioni, ad un certo punto ci si ritrova a provare delle sensazioni che disturbano la nostra serenità. Cosa fare a quel punto? Gesù sottolinea che nel momento in cui qualcosa non va come ci si aspettava, o gli altri reagiscono in modo diverso dalle nostre previsioni, non dobbiamo far avanzare in noi gli effetti di ciò che porta turbamento nel nostro cuore.

La nostra pace, quella che avevamo prima che si verificasse quanto accaduto, va conservata. Dobbiamo avere a cuore le situazioni, ma queste non devono giungere a scalfire la pace interiore. Se non si preserva la pace infatti è difficile fare scelte ponderate, giuste, prudenti, ma ci si lascia andare più facilmente ad atteggiamenti impulsivi, di cui poi ci si potrebbe anche pentire. E non c’è modo migliore per custodire la pace che dominare il proprio io e tenerlo unito al Signore. È Lui il Re della pace.

In breve

Se non hai la pace dentro, è difficile fare scelte equilibrate e sagge. Per questo non permettere che le ragioni o le situazioni che causano il tuo turbamento prendano il possesso del tuo cuore. Custodisci anzitutto la tua pace.


Di don Vincenzo Marinelli anche i libretti de La Buona Novella per Avvento-Natale, Quaresima e Tempo Pasquale disponibili su: AMAZON | IBS e su https://www.cognitoforms.com/LaBuonaNovella1/libri

TelegramInstagram | Facebook | Youtube

Articolo precedenteGiovani di Parola – Commento al Vangelo del 8 Luglio 2021
Articolo successivoPablo Erdozáin – Commento al Vangelo del 8 Luglio 2021