don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 8 Agosto 2020

148

“Se avrete fede nulla vi sarà impossibile”
 
Credere in qualcosa o in qualcuno a volte è l’unico appiglio per rialzarsi nei momenti più difficili della vita. A volte per evitare delusioni ci si riduce solo a puntare tutto su se stessi. Avere fiducia in se stessi non è sbagliato, ma non può nemmeno essere l’unico punto di appoggio nella propria vita. Anche la fiducia in se stessi a volte non basta, e se è eccessiva, in caso di fallimento, ci fa sentire dei perdenti. Gesù dice che per cambiare radicalmente le cose bisogna aver fede in Lui. È questa la vera fonte del cambiamento. A volte si ascoltano storie di conversione inverosimili e ci si chiede: ma come ha fatto a lasciare tutto, a ricominciare, a risalire da quell’abisso da dove era caduto? 

E’ la testimonianza della forza interiore che può provenire dalla fede quando questa è autentica. I discepoli avevano fede, ma Gesù dice che era poca, nemmeno paragonabile a quella di un granello di senape. Ma non devi chiederti di quanta fede hai bisogno, devi piuttosto guardare dentro di te per capire dove devi aver fede. Qual è quella parte di te che devi smuovere e non difendere, mettere alla prova e non custodire, rischiare e non assicurare. La fede in Gesù ti porta sempre al di là delle tue sicurezze e mette in crisi sempre la fiducia in te stesso.

In breve

La fede in Gesù non ti mette al sicuro, al contrario, mette in crisi le tue sicurezze, la fiducia in te stesso. Ti smuove e ti mette alla prova continuamente ben al di là di dove pensi di poter arrivare


Di don Vincenzo Marinelli anche il libretto:

La buona novella. Riflessioni per l’Avvento e il Natale disponibile su: AMAZON | IBS

Commento a cura di don Vincenzo Marinelli