don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 7 Febbraio 2021

72

“La suocera di Simone li serviva”

Sembra un dettaglio di minore importanza dopo la guarigione appena compiuta da Gesù. Eppure ha il suo valore. Probabilmente la suocera di Simone li avrebbe serviti lo stesso, anche se non fosse stata guarita dalla febbre, ma in che modo? Forse lo avrebbe fatto più per un senso generico di ospitalità e di accoglienza. Ma quel servizio, dopo quella guarigione improvvisa, avrà avuto tutto il sapore della riconoscenza e della gratitudine.

Non è possibile conoscere come a quel tempo si curava la febbre, e nemmeno sapere se quella che l’evangelista chiama febbre era qualcosa di più. Certamente era considerata una situazione preoccupante per richiedere la presenza di Gesù e, forse, se non fosse stato proprio per quella febbre, la suocera di Simone non avrebbe mai conosciuto Gesù.
Anche tu puoi superare le motivazioni abituali che ti guidano e in ogni tuo servizio trovare un senso più profondo di fede e di riconoscenza verso Dio.

In breve

Possono essere molteplici e ben valide le motivazioni che ti guidano nelle responsabilità quotidiane, ma puoi sempre trovare delle ragioni ancora più profonde che ti inducono ad essere grato verso il Signore in tutto ciò che fai.


Di don Vincenzo Marinelli anche i libretti de La Buona Novella per Avvento-Natale, Quaresima e Tempo Pasquale disponibili su: AMAZON | IBS e su https://www.cognitoforms.com/LaBuonaNovella1/libri

TelegramInstagram | Facebook | Youtube