don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 5 Settembre 2021

60

“Lo prese in disparte”

L’appartarsi è l’atteggiamento di chi vuole nascondersi agli occhi degli altri, perchè i suoi gesti hanno un significato intimo, che hanno valore solo per le persone con le quali si vuole condividerli. È il modo con cui Dio agisce per indicare un relazione personale ed esclusiva che non può svolgersi alla vista di tutti. Dio nella Genesi “mette a dormire” Adamo, perchè la creazione di Eva sia per l’uomo un mistero che sfugge alla sua vista… Dio si apparta con Mosè e non si rende visibile al popolo di Israele etc.

Gesù si apparta con questo sordomuto, decide volontariamente di allontanarsi dalla vista della folla, per dare valore a quell’incontro. È un momento che diventa personale, unico, in cui tutto il tempo e tutta l’attenzione sono per quest’uomo. E tu sai metterti in disparte per Dio? Sai stare con Lui, allontanandoti dalla folla dei tuoi pensieri e dei tuoi impegni? Che valore dai all’incontro con Lui?

In breve

Appartarsi con Dio quotidianamente è il gesto con cui decidi di escludere ogni cosa per stare con Lui solo. È l’incontro autentico che ti permette poi di riconoscerlo anche quando si manifesta nel mondo, nella tua quotidianità, e negli altri che hai accanto.


Di don Vincenzo Marinelli anche i libretti de La Buona Novella per Avvento-Natale, Quaresima e Tempo Pasquale disponibili su: AMAZON | IBS e su https://www.cognitoforms.com/LaBuonaNovella1/libri

TelegramInstagram | Facebook | Youtube

Articolo precedenteArcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 5 Settembre 2021
Articolo successivodon Nicola Salsa – Commento al Vangelo del 5 Settembre 2021