don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 5 Giugno 2020

203

“lo ascoltava volentieri”
 
La folla ascoltava volentieri Gesù, ma a riguardo di cosa? Gesù insegnando nel tempio aveva toccato un tema centrale della fede ebraica, l’origine del Cristo, del Messia. La sua spiegazione offriva una visione nuova rispetto alla tradizione ed era ben motivata. Gesù non ha rinunciato a prendere posizione, ad affrontare temi di attualità scottanti per il suo tempo e il suo contesto religioso e culturale, ma non per solleticare la curiosità della folla, per strategie di visibilità o per intraprendere retorici dibattiti, o disquisizioni tecniche. Lo ha fatto per illuminare la comprensione della Scrittura, della Parola di Dio e condurre ad una penetrazione piena del suo senso. E lo Spirito Santo continua a donare a quanti sono in comunione con Dio un’intelligenza sempre più profonda del senso della Scrittura affinchè tutto il popolo di Dio possa giungere ad una comprensione sempre più matura della Parola di Dio sotto la guida indispensabile del magistero della Chiesa e dell’insegnamento dei pontefici. Come ascoltatore diffida da quanti vogliono catturare la tua attenzione con notizie che fanno scalpore e solleticano la tua curiosità. Interpretano e insegnano rettamente la Parola di Dio solo i pastori della Chiesa in comunione con il Papa, ad essi il Signore ha garantito l’assistenza del suo Spirito.

In breve

La comunione con lo Spirito di Dio ti aiuta a comprendere in modo sempre più profondo la Scrittura e quanto insegnano i pastori della Chiesa in comunione con il Papa che sono assistiti dal medesimo Spirito.

Di don Vincenzo Marinelli anche il libretto:

La buona novella. Riflessioni per l’Avvento e il Natale disponibile su: AMAZON | IBS

Commento a cura di don Vincenzo Marinelli