don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 5 Dicembre 2021

91

“Le vie tortuose diverranno diritte”

Quando lasciamo agire il Signore nella nostra vita facciamo esperienza proprio di questa antica profezia del profeta Isaia “Le vie tortuose diventano dritte”. Più volte ho constatato quanto la semplicità sia uno degli aspetti con cui Dio agisce. L’uomo infatti con i suoi pensieri, con i suoi progetti complica la realtà. Le nostre ansie, le nostre preoccupazioni da dove nascono? Dalla nostra maniera di concepire in modo complicato, tortuoso, le situazioni.. E se poi succede questo?

E se non capita questo? E se poi farà così? Questi pensieri più che aiutarci a fare discernimento sulla situazione, ci distolgono dal concentrarci sul modo semplice con cui Dio vede le cose. Dio rende piane le nostre visioni tortuose. Tutte le volte che ci preoccupiamo di agire in modo giusto, di agire nel bene, non dobbiamo aggiungere altre preoccupazioni. Dio non fa mai mancare nulla al giusto, ai suoi figli. È questo il criterio con cui semplificare le cose.

Quando l’uomo non agisce con fiducia in Dio, perde il senso della semplicità, e per questo deve eccedere nei calcoli, nell’organizzazione, nell’amministrazione. Se manca la fiducia nel Signore, l’uomo deve sopperire da se stesso a quanto invece Dio dà in dono ai suoi figli con la sua Provvidenza.

In breve

L’attesa del Signore ti riporta alla semplicità, a rimettere con fiducia nella mani di Dio e della sua Provvidenza, tutte le tue preoccupazioni e i tuoi progetti tortuosi.


Di don Vincenzo Marinelli anche i libretti de La Buona Novella per Avvento-Natale, Quaresima e Tempo Pasquale disponibili su: AMAZON | IBS e su https://www.cognitoforms.com/LaBuonaNovella1/libri

TelegramInstagram | Facebook | Youtube

Articolo precedentedon Roberto Seregni – Commento al Vangelo del 5 Dicembre 2021
Articolo successivoCommento al Vangelo di domenica 5 Dicembre 2021 – don Fabrizio De Toni