don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 4 Ottobre 2020

185

“Sarà dato a un popolo”

I vignaioli della parabola del Vangelo si dimostrano ingrati verso il loro padrone. Non compiono il loro lavoro e, per di più, non rispettano nè coloro che sono da lui inviati, nè la sua stessa autorità. Il padrone ha compiuto tutti i tentativi possibili, ma essi si sono dimostrati sempre ostili e irriconoscenti nei suoi confronti. Non si profila altra soluzione che togliere a loro la vigna e lasciare che siano altri a coltivarla. Il Signore agisce nella vita di ciascuno allo stesso modo. Compie tutti i tentativi possibili affinchè con il proprio impegno si facciano fruttificare i doni che ha dato. Ti sei mai chiesto cosa il Signore sta cercando di ottenere da te? Riconosci che, anche se cambiano le situazioni, in realtà in te si ripetono sempre le stesse dinamiche? Sai decifrare i ripetuti tentativi che il Signore compie con te? Per ottenere quale risultato?
Prenditi del tempo per esaminare i doni che hai ricevuto ed in che misura sei debitore verso Dio dei risultati ottenuti.

In breve

Se non ti senti debitore verso Dio per tutto ciò che sei ed hai, rischi di sentirti tu il padrone di tutto. E così pensi di non dover rendere conto di nulla a nessuno e di poter sciupare il tempo e le occasioni preziose della tua vita con assoluta libertà.


Di don Vincenzo Marinelli anche il libretto:

La buona novella. Riflessioni per l’Avvento e il Natale disponibile su: AMAZON | IBS

Commento a cura di don Vincenzo Marinelli