don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 4 Maggio 2021

106

“Vi do la mia pace”

Il mondo cerca di convincerci di poterci dare la pace se entriamo in possesso di determinati oggetti, o se acquisiamo determinati ruoli sociali. In questo modo ci introduce in dei percorsi che assorbono tutte le nostre energie interiori per guadagnare, superare determinati obiettivi, raggiungere determinati titoli o competenze… Quale requisito ti chiede Gesù in cambio della sua pace? Nessuno. È un dono suo. Se apri il tuo cuore e lo accogli nella tua vita, cominci a vedere le cose in modo diverso.

Non sarai più obbligato a rincorrere delle mete, ma sarai tu a donare agli altri la pace. Anche nelle giornate storte, anche nella sofferenza, anche se ti verrà a mancare qualcosa o qualcuno, con Gesù fai esperienza che la pace non è mai qualcosa che va trovata fuori di te, ma che solo dentro di te può nascere. Ed è Lui che te la dona. Se lo fai entrare nel tuo cuore, in qualunque situazione di vita ti trovi, puoi sperimentare la pace nel cuore.

In breve

Credi davvero che cambiando le situazioni, o avendo qualcosa in più, o un ruolo diverso nella società, avresti la pace nel tuo cuore? È solo dentro di te che puoi trovare la pace. Non è frutto di una tua conquista, ma un dono di Dio. Lascialo entrare nel tuo cuore.


Di don Vincenzo Marinelli anche i libretti de La Buona Novella per Avvento-Natale, Quaresima e Tempo Pasquale disponibili su: AMAZON | IBS e su https://www.cognitoforms.com/LaBuonaNovella1/libri

TelegramInstagram | Facebook | Youtube

Articolo precedentedon Nicola Salsa – Commento al Vangelo del 4 Maggio 2021
Articolo successivoDon Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 4 Maggio 2021