don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 4 Gennaio 2021

53

“Dove dimori?”

I discepoli di Giovanni il Battista si mettono alla sequela di Gesù. Il loro maestro l’ha indicato come l’agnello di Dio, ma non basta. La domanda che anima e motiva la loro sequela non è conoscere l’identità di Gesù, ma vedere dove dimora. Effettivamente seguire Gesù è un continuo cambio di “residenza”. In ogni nuova situazione che la vita pone davanti occorre chiedersi: “Gesù, dove sei adesso?”, bisogna continuamente andare alla ricerca del luogo dove Gesù vuole condurre.

Ovviamente non si tratta di un luogo geografico, ma più intimo, spirituale. Il discepolo infatti deve compiere lo sforzo di cogliere in che modo fa “risiedere” l’insegnamento e l’esempio di Gesù attraverso le sue scelte. È un esercizio continuo che induce a riconoscere come Gesù in realtà sia sempre un pò più al di là di quanto si vive e si pratica e per questo è necessario raggiungerlo, continuare a correggersi e a conformarsi alla sua Parola in modo che possa fare stabile dimora dentro di sè.

In breve

Gesù è sempre al di là di quanto tu possa fare per testimoniarlo. Ma è proprio nello sforzo continuo di conformarti alla sua Parola che Egli pone pian piano in te la sua dimora.


Di don Vincenzo Marinelli anche il libretto: La buona novella. Riflessioni per l’Avvento e il Natale disponibile su: AMAZON | IBS
e su https://www.cognitoforms.com/LaBuonaNovella1/libri

TelegramInstagram | Facebook | Youtube

Articolo precedenteDon Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 4 Gennaio 2021
Articolo successivodon Marco Scandelli – Commento al Vangelo del 4 Gennaio 2021