don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 4 Dicembre 2019

225

“Attorno a lui si radunò molta folla con molti malati”

L’evangelista avrebbe potuto scrivere che genere di persone componevano la folla, se erano più uomini o donne, se erano in maggioranza poveri o di classe sociale elevata, invece li racchiude tutti in una sola parola, molto generica. Invece, al contrario, offre un elenco quasi dettagliato delle categorie di malati che seguivano Gesù.

Avrebbe potuto anche in questo caso usare un’espressione più generica. Evidentemente è rimasto colpito non solo dalla moltitudine di malati, ma anche dal modo in cui Gesù se ne prendeva cura e li guariva. L’evangelista quindi non sottolinea solo che Gesù aveva molti “followers”, o molta “audience”, ma che molti di questi erano malati.

Forse agli occhi del mondo quella di Gesù può sembrare una leadership “perdente”, rispetto ad altre categorie ben più promettenti e socialmente rilevanti. Ma Gesù non rifiuta questi “seguaci”, anzi dimostra di accoglierli, ascoltarli e prendersene cura.
E tu con che genere di persone ami stare? Da chi preferisci farti seguire? Di chi sei capace di prenderti cura?

In breve

Non fare attenzione solo alla reputazione e alla stima che hanno coloro che ti sono più vicino. Abbi cura anche di quelli che incontri meno spesso, e fa’ in modo che anch’essi abbiano stima di te.


don Vincenzo Marinelli ha pubblicato anche:

La buona novella. Riflessioni per l’Avvento e il Natale

E un’iniziativa che nasce per tutti coloro che desiderano vivere un contatto giornaliero con la Parola di Dio e trovare il benessere interiore. Quotidianamente offre una riflessione del Vangelo breve ed essenziale, che parli al cuore. Un strumento per tutti coloro che nonostante la frenesia e gli impegni quotidiani non vogliono rinunciare a meditare quanto il Signore comunica attraverso la Sua Parola. Già presente dal 2014 su diversi canali social, adesso è disponibile anche in forma cartacea e digitale in questa raccolta di riflessioni per l’Avvento e il Natale.

Disponibile su:

AMAZON | IBS


LEGGI IL BRANO DEL VANGELO DI OGGI

Gesù guarisce molti malati e moltiplica i pani.
Dal Vangelo secondo Matteo Mt 15, 29-37   In quel tempo, Gesù giunse presso il mare di Galilea e, salito sul monte, lì si fermò. Attorno a lui si radunò molta folla, recando con sé zoppi, storpi, ciechi, sordi e molti altri malati; li deposero ai suoi piedi, ed egli li guarì, tanto che la folla era piena di stupore nel vedere i muti che parlavano, gli storpi guariti, gli zoppi che camminavano e i ciechi che vedevano. E lodava il Dio d’Israele.   Allora Gesù chiamò a sé i suoi discepoli e disse: «Sento compassione per la folla. Ormai da tre giorni stanno con me e non hanno da mangiare. Non voglio rimandarli digiuni, perché non vengano meno lungo il cammino». E i discepoli gli dissero: «Come possiamo trovare in un deserto tanti pani da sfamare una folla così grande?». Gesù domandò loro: «Quanti pani avete?». Dissero: «Sette, e pochi pesciolini». Dopo aver ordinato alla folla di sedersi per terra, prese i sette pani e i pesci, rese grazie, li spezzò e li dava ai discepoli, e i discepoli alla folla.   Tutti mangiarono a sazietà. Portarono via i pezzi avanzati: sette sporte piene. Parola del Signore

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.