don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 3 Giugno 2021

107

“Qual è il primo di tutti i comandamenti?”

Spesso il vangelo narra delle dispute che Gesù ha avuto con scribi e farisei, ma con questo scriba la disputa è diversa dalle altre. Mentre altri interrogano Gesù su questioni politiche o sull’osservanza dei precetti rituali, lui va dritto al cuore della fede ebraica. Chiede qual è il primo di tutti i comandamenti. E la risposta di Gesù è altrettanto sorprendente perchè non fa grandi discorsi, ma risponde in modo immediato, diretto e semplice. Dice l’essenziale.

E lo scriba ritrova nelle parole di Gesù le sue stesse convinzioni. Chi è vicino al Regno di Dio, e lo cerca seriamente, non si perde in questioni secondarie e umane, spesso soggette anche a repentini cambiamenti o a molteplici interpretazioni. La sua ricerca è orientata al centro delle questioni che toccano direttamente la vita umana e la fede. E, soprattutto, non ha bisogno di molte parole per comprendere. Subito si trova in sintonia con il nucleo centrale della fede e sa riconoscerlo. Anche al tempo di Gesù gli scribi non erano tutti uguali, c’era qualcuno che viveva con coerenza la sua fede e questo era già sufficiente per avvicinarlo al regno di Dio.

In breve

Chi cerca con sincerità il Regno di Dio non ha bisogno di molte parole, ma con prontezza sa riconoscere e accogliere gli atteggiamenti essenziali per amare Dio e il prossimo.


Di don Vincenzo Marinelli anche i libretti de La Buona Novella per Avvento-Natale, Quaresima e Tempo Pasquale disponibili su: AMAZON | IBS e su https://www.cognitoforms.com/LaBuonaNovella1/libri

TelegramInstagram | Facebook | Youtube

Articolo precedentedon Nicola Salsa – Commento al Vangelo del 3 Giugno 2021
Articolo successivoDon Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 3 Giugno 2021