don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 3 Febbraio 2021

60

“Gesù era per la gente motivo di scandalo”

La gente conosceva le origini di Gesù, i suoi familiari, i luoghi che frequentava, ma non riusciva a spiegarsi invece l’origine della sua sapienza e dei suoi prodigi. Si scandalizzavano nel vedere insieme la potenza della sua divinità attraverso la sua umanità. Per non scandalizzarsi avrebbero probabilmente preferito vederlo o totalmente diverso da loro o completamente uguale a loro. O uomo in tutto simile a loro, anche nei difetti e nei peccati, o un semidio dotato di capacità al di sopra dei limiti umani. È questa posizione mediatrice di Gesù tra Dio e l’uomo che disorienta anche oggi. Per non scandalizzarci, anche noi corriamo il rischio di leggere il vangelo riconducendo non solo a spiegazioni umane gli eventi soprannaturali che esso narra, ma privandolo della portata soprannaturale del suo messaggio. Oppure a volte corriamo il rischio di leggerlo in modo così radicale che appare impossibile praticarlo, viverlo nella quotidianità. A volte è proprio questo paradosso che ci impedisce di dare continuità alla nostra fede. Possibile che ci siano giorni in cui non posso vivere secondo il Vangelo?

In breve

È mai possibile che ci siano giorni in cui non si possa vivere secondo il Vangelo?
Il suo messaggio non è nè così divino da essere impraticabile per l’uomo, nè così terreno da occultargli la via dell’eternità.


Di don Vincenzo Marinelli anche i libretti de La Buona Novella per Avvento-Natale, Quaresima e Tempo Pasquale disponibili su: AMAZON | IBS e su https://www.cognitoforms.com/LaBuonaNovella1/libri

TelegramInstagram | Facebook | Youtube