don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 29 Ottobre 2021

64

“E’ lecito o no guarire di sabato?”

Quanto tempo impieghi per scegliere cosa è bene fare in un determinato momento? Se dire o non dire qualcosa, farla o non farla? Dipende dalle domande che ti poni! E la domanda infatti che ti orienta nella scelta. Se Gesù si fosse detto, sono a casa di un fariseo, qui mi osservano tutti, se guarisco questo idropico, cosa penseranno di me?

Forse anche lui avrebbe avuto difficoltà a scegliere. Invece la domanda Gesù l’ha fatta a chi lo osservava. Per sè invece, sapeva già come agire. E la certezza proveniva dalla ricerca del bene. Guarire quell’uomo in quel momento, anche se di sabato, era la cosa buona da fare. Al di là della conseguenze o delle opinioni di chi lo osservava.

Gesù quindi è diretto, pratico, immediato nella scelta. Anche tu nel prendere decisioni, non esitare a lungo, non perderti in troppi dettagli. Parti col chiederti: qual è il bene in gioco in questa situazione? E quando ne individui due o tre, anche se tra loro sono in conflitto, tu opta per quello che avvantaggia il più indifeso e il più debole nella situazione.

In breve

Da dove cominciare per scegliere in modo giusto? Comincia col vedere qual è il bene da compiere. E poi tra quelli individuati, guarda al bene che avvantaggia il più debole della situazione.


Di don Vincenzo Marinelli anche i libretti de La Buona Novella per Avvento-Natale, Quaresima e Tempo Pasquale disponibili su: AMAZON | IBS e su https://www.cognitoforms.com/LaBuonaNovella1/libri

TelegramInstagram | Facebook | Youtube

Articolo precedenteArcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 29 Ottobre 2021
Articolo successivodon Nicola Salsa – Commento al Vangelo del 29 Ottobre 2021