don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 28 Settembre 2020

166

“Non ti segue insieme con noi”

I discepoli sono andati per esclusione. Hanno impedito ad un uomo di scacciare demoni nel nome di Gesù perchè non frequentava il loro gruppo, non era uno di loro. Gesù invece allarga il criterio di appartenenza alla sua cerchia. Non è importante che stia fisicamente nel loro gruppo, quello che è necessario è che ne condivida con loro lo Spirito e la finalità. Se può scacciare i demoni nel nome di Gesù, allora vuol dire che condivide con loro la stessa fede. Tu come fai a distinguere chi è del tuo gruppo e chi ne è fuori? O, al contrario, a quale gruppo appartieni e da quale gruppo sei fuori? Non solo nell’ambito ecclesiale, ma in ogni genere di gruppo. Non ne sei dentro solo perchè risulti ufficialmente iscritto. Forse ne se fuori perchè oramai non ne condividi più le finalità o le prassi. Allo stesso tempo qualcuno che è esterno al tuo gruppo in realtà può farne già condividerne gli obiettivi.

Ci sono molte persone nel mondo che vivono da cristiani anche se non hanno mai ricevuto il battesimo, e molti cristiani che vivono da atei pur essendo figli di Dio.

In breve

Ci sono persone nel mondo che senza averne consapevolezza vivono da cristiani, pur non avendo ricevuto il battesimo. E tu che l’hai ricevuto, come manifesti di essere figlio di Dio?


Di don Vincenzo Marinelli anche il libretto:

La buona novella. Riflessioni per l’Avvento e il Natale disponibile su: AMAZON | IBS

Commento a cura di don Vincenzo Marinelli