don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 27 Settembre 2021

65

“Prese un bambino”

Gli apostoli lungo il cammino avevano discusso su chi tra loro fosse il più grande. Gesù allora prende un bambino e dà loro un insegnamento su come essere grandi in senso evangelico. C’è dunque una “tecnica” per opporsi alle tentazioni, oltre all’indiscussa necessità di pregare e vigilare.

  1. Quando ti assale un pensiero, che riconosci come tentazione, devi subito rimandare la tua attenzione alla realtà per evitare ti perderti nei ragionamenti. Ma in che modo osservare la realtà?
  2. Devi guardare in essa esattamente ciò che si oppone a quanto la tentazione ti suggerisce. Se ti incita alla ricchezza, guarda ad un povero e ringrazia il Signore per i beni che ti ha dato; se ti induce a pensieri di orgoglio sofferma l’attenzione ad una persona con poche capacità e loda il Signore per quello che ha voluto fare di te; se ti sollecita a pensieri contro la purezza intrattieniti con un anziano, prendi esempio da una persona impegnata nel sociale, nel suo lavoro, prendi un oggetto che ti ricorda la fedeltà del tuo coniuge e benedici il Signore per averlo incontrato.
  3. È importante non solo osservare la realtà, ma attraverso di essa, riportare la mente al Signore e ricondurre la tua vita e le tue azioni nella sua volontà. Tu quale “tecnica” usi per allontanare le tentazioni?

In breve

La tentazione è sempre un’occasione per mostrare la tua fedeltà al Signore. Puoi allontanarla attraverso la preghiera, la vigilanza e osservando con gli occhi di Dio la realtà quotidiana che ti circonda.


Di don Vincenzo Marinelli anche i libretti de La Buona Novella per Avvento-Natale, Quaresima e Tempo Pasquale disponibili su: AMAZON | IBS e su https://www.cognitoforms.com/LaBuonaNovella1/libri

TelegramInstagram | Facebook | Youtube

Articolo precedenteFabrizio Francesco Campus – Commento al Vangelo del giorno – 27 Settembre 2021
Articolo successivodon Nicola Salsa – Commento al Vangelo del 27 Settembre 2021