don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 27 Aprile 2020

196

“Mi cercate perchè vi siete saziati”

La folla che era stata partecipe della moltiplicazione dei pani continua a seguire Gesù e, non vedendolo più, corre a raggiungerlo li dove si era spostato. Gesù non si lascia ammaliare dalla moltitudine di followers raggiunti in poco tempo, per Lui è importante che essi giungano a maturare il motivo che da senso a quella loro sequela. Non è importante essere vicini a Gesù, ma lo scopo per il quale lo si segue. Gesù sa bene che la motivazione che li spinge a seguirlo è puramente umana e opportunistica eppure non allontana quella folla. È paziente nell’accogliere anche quel motivo imperfetto che spinge la folla a cercarlo. Umanamente riconoscere che l’altro ha dei motivi poco nobili per starci vicino ci ferirebbe e ci spingerebbe ad allontanarlo. Invece Gesù fa spazio a questo motivo che, seppur poco nobile, può essere occasione di crescita per una fede più matura. Gesù ti accoglie sempre per quello che sei, e ti fa guardare a quello che puoi diventare.

In breve

La pazienza di Gesù si rivela nel modo con cui investe del tempo su di te: comincia con l’accogliere le imperfezioni della tua sequela per guidarti ad una fede più matura.

Di don Vincenzo Marinelli anche il libretto:

La buona novella. Riflessioni per l’Avvento e il Natale disponibile su: AMAZON | IBS

Commento a cura di don Vincenzo Marinelli