don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 26 Novembre 2019

3

“Verranno giorni nei quali non sarà lasciata pietra su pietra”

Le parole di Gesù rompono con i discorsi che si stanno facendo sulla bellezza del tempio. La situazione sembra analoga a quei momenti in cui, mentre si è preoccupati per le faccende quotidiane, si è raggiunti dalla notizia di una morte, di un incidente o di una malattia grave. All’improvviso sembra che si prenda contatto con la vita e il suo senso ultimo, senso che a volte si rischia di smarrire nel quotidiano.

Gesù non ha nulla contro la bellezza del tempio, ma avverte che anche quello che sembra eterno, imponente, glorioso è destinanto ad avere i suoi giorni. Quante cose nella tua vita ti sembravano eterne, intramontabili, solide e certe. Fose alcune amicizie, alcune situazioni, delle persone, o dei desideri, ma che ne è stato con il tempo?

Gesù vuole rompere quell’incantesimo che ti fa vedere come intramontabile anche ciò che non è eterno.

In breve

Solo il tuo spirito è fatto per l’eternità. Non lasciarti incantare da tutto ciò che non ti aiuta a farlo crescere o te lo impedisce. Rischi di assolutizzare e attribuire un valore eccessivo a ciò e a chi non lo possiede.


LEGGI IL BRANO DEL VANGELO DI OGGI

Non sarà lasciata pietra su pietra.

Dal Vangelo secondo Luca
Lc 21, 5-11

In quel tempo, mentre alcuni parlavano del tempio, che era ornato di belle pietre e di doni votivi, Gesù disse: «Verranno giorni nei quali, di quello che vedete, non sarà lasciata pietra su pietra che non sarà distrutta».
Gli domandarono: «Maestro, quando dunque accadranno queste cose e quale sarà il segno, quando esse staranno per accadere?». Rispose: «Badate di non lasciarvi ingannare. Molti infatti verranno nel mio nome dicendo: “Sono io”, e: “Il tempo è vicino”. Non andate dietro a loro! Quando sentirete di guerre e di rivoluzioni, non vi terrorizzate, perché prima devono avvenire queste cose, ma non è subito la fine».
Poi diceva loro: «Si solleverà nazione contro nazione e regno contro regno, e vi saranno in diversi luoghi terremoti, carestie e pestilenze; vi saranno anche fatti terrificanti e segni grandiosi dal cielo.

Parola del Signore