don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 26 Maggio 2022

99

- Pubblicità -

“voi piangerete e gemerete, ma il mondo si rallegrerà”

Gesù spiega ai suoi discepoli quello che sta per vivere e in che modo questo inciderà sul loro vissuto. Chi è suo seguace proverà sentimenti di sofferenza e dispiacere a causa della sua assenza, mentre tutti quelli che non sono suoi seguaci proveranno gioia. Gesù rassicura che tutto questo sarà temporaneo e che alla fine si ribalteranno le parti. 

Ti sei mai sentito, proprio perché discepolo di Gesù, un passo indietro rispetto al mondo? Quasi invidiando la “gioia del mondo”? Gesù stesso riconosce che tra i suoi discepoli e il mondo deve esserci una differenza, alcuni eventi o modi di fare vanno percepiti in modo addirittura opposto. Tu sei consapevole di questa diversità, o senti a volte l’esigenza di assomigliare al mondo?

Prega il Signore perché ti aiuti a capire e conoscere il senso e la bellezza della gioia di essere interamente suo discepolo.


Di don Vincenzo Marinelli anche i libretti de La Buona Novella per Avvento-Natale, Quaresima e Tempo Pasquale disponibili su: AMAZON | IBS e su https://www.cognitoforms.com/LaBuonaNovella1/libri

TelegramInstagram | Facebook | Youtube

Articolo precedentep. Giovanni Nicoli – Commento al Vangelo del 26 Maggio 2022
Articolo successivodon Nicola Salsa – Commento al Vangelo del 26 Maggio 2022