don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 25 Ottobre 2021

72

“Donna, sei liberata dalla tua malattia”

È bastato un attimo a Gesù per liberare una donna inferma da diciotto anni, a causa di uno spirito. A volte pensiamo che il tempo sia un nemico imbattibile che divora continuamente il nostro presente e condiziona il nostro futuro. Tutto quello che finisce tra le sue mani sembra che non si possa più riprendere. Col trascorrere degli anni vediamo accrescersi la sua forza e condizionare la nostra libertà e le nostre scelte. Piangiamo, lottiamo e soffriamo perchè dobbiamo accettare ciò che invece avremmo voluto che fosse stato diverso da come, invece, lo abbiamo vissuto.

I genitori, lo studio, il lavoro, le amicizie, la propria vocazione. Ma se anche avessi passato gli ultimi diciotto anni peggiori della tua vita, il Vangelo ti dà una buona notizia. Se credi che tutto è perduto, questo annuncio ti risulterà addirittura provocatorio. Gesù può ancora aiutarti a sciogliere i nodi del tuo passato. Puoi finalmente vivere libero dal risentimento, dal rimorso, dalla rabbia che ti ha dominato per tutto questo tempo. La pace è un dono disponibile anche per te. Non sei più condannato a gustare solo delle briciole di felicità. Gesù è il tuo liberatore. Se gli apri il tuo cuore e credi in Lui, troverai la pace a cui aneli da tempo.

In breve

Se anche avessi passato i diciotto anni peggiori della tua vita, non rassegnarti. Gesù può liberarti dal risentimento, dal rimorso, dal rancore del tuo passato e donare al tuo cuore la pace a cui da sempre anela.


Di don Vincenzo Marinelli anche i libretti de La Buona Novella per Avvento-Natale, Quaresima e Tempo Pasquale disponibili su: AMAZON | IBS e su https://www.cognitoforms.com/LaBuonaNovella1/libri

TelegramInstagram | Facebook | Youtube

Articolo precedenteArcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 25 Ottobre 2021
Articolo successivodon Nicola Salsa – Commento al Vangelo del 25 Ottobre 2021