don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 23 Giugno 2021

100

“Guardatevi dai falsi profeti”

Gesù invita a guardarsi da alcuni uomini, ad essere attenti al loro modo di agire per comprendere le loro intenzioni, non lasciandosi ingannare dalla loro maniera di fare o di presentarsi. Sono persone da cui stare lontani, soprattutto quando si presentano a nome di Dio, per finalità religiose o spirituali. La loro attenzione nei nostri confronti è una falsa bontà, tutta simulata per giungere a fini secondari e molto meno nobili.

Quando ci si imbatte in relazioni di questo genere è bene non isolarsi per la vergogna di essere giudicati dagli altri ingenui o superficiali. Come comunità invece si deve essere molto più solleciti e accoglienti verso chi accetta con coraggio di rendere pubblici i propri errori pur di evitare che altri ne cadano vittime allo stesso modo. La comunità ha un grande compito di reinserimento sociale proprio verso chi per povertà di capacità o di risorse, rischia di isolarsi e rimanere vittima di questi falsi profeti.

In breve

Quante persone cadono vittima di chi usa il nome di Dio per i propri fini. Per questo occorre che la comunità tuteli chi per difficoltà personali o per mancanza di capacità o risorse, rischia di isolarsi e cadere vittima di questi lupi rapaci.


Di don Vincenzo Marinelli anche i libretti de La Buona Novella per Avvento-Natale, Quaresima e Tempo Pasquale disponibili su: AMAZON | IBS e su https://www.cognitoforms.com/LaBuonaNovella1/libri

TelegramInstagram | Facebook | Youtube

Articolo precedentedon Nicola Salsa – Commento al Vangelo del 23 Giugno 2021
Articolo successivoGiovani di Parola – Commento al Vangelo del 23 Giugno 2021