don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 23 Agosto 2020

107

“Chi dite che io sia?”

Il proprio cammino di fede non può prescindere da questa domanda. Chi è Gesù per te? Anche i discepoli hanno dovuto confrontarsi continuamente tra quello che la gente e il mondo pensava di Gesù e l’idea personale che ciascuno andava pian piano maturando durante la sua sequela. Anche nella tua sequela sei chiamato ad attraversare varie tappe nelle quali puoi avere un modo diverso di vedere Gesù. Per qualcuno è il Dio a cui esprimere i desideri che non riesce a realizzare, per altri è Colui che deve tener lontana ogni sofferenza, per altri è il nemico della propria libertà da cui stare lontano, per altri ancora è un giudice impietoso da temere, invece per altri è Colui il cui amore sempre perdona e di cui non c’è da aver nessun timore. Sono tanti i volti che Dio può assumere nel tuo cammino di fede. Qual è per te in questo momento?

Come per i discepoli è stato necessario seguire Gesù per conoscerlo bene, allo stesso modo anche tu non fermarti ad un’opinione personale o ad un’impressione, ma frequenta le pagine del vangelo per imparare a conoscerlo più da vicino.

In breve

È attraverso le pagine del vangelo che impari a riconoscere il vero volto di Dio e il suo modo di agire nella tua vita. Non fermarti ad un’opinione personale o ad una impressione superficiale su di Lui.


Di don Vincenzo Marinelli anche il libretto:

La buona novella. Riflessioni per l’Avvento e il Natale disponibile su: AMAZON | IBS

Commento a cura di don Vincenzo Marinelli