don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 22 Gennaio 2022

153

- Pubblicità -

“È fuori di sé”

Gesù entra probabilmente in una casa di amici per un invito a pranzo, o forse si reca a trovarli e li trova in procinto di mangiare. Ma il pranzo salta per la presenza della folla che si raduna attorno a Lui. Gesù dà priorità al compimento della volontà del Padre e all’annuncio del Regno di Dio. E questo non può essere compreso da tutti, tanto che lo reputano un pazzo. Il mondo continua ad usare la stessa etichetta verso tutto ciò che riguarda il cammino verso Regno di Dio.

È pazzia rinunciare alle ferie per vivere un ritiro spirituale, o privarsi del proprio tempo libero per dedicarlo ai ragazzi in parrocchia, o ai poveri o agli ammalati. È pazzia occupare il proprio tempo pregando o leggendo delle letture spirituali, o confidarsi con il proprio padre spirituale.. L’elenco potrebbe continuare all’infinito, ma la “pazzia” dei propri gesti dipende dalle ragioni e dagli affetti che si coltivano nel proprio cuore. La “pazzia” è proprio ciò che dimostra all’altro che in te c’è qualcosa che ti spinge oltre le sue ragioni, il suo modo di vedere la vita. La “pazzia” è come il mondo definisce chi è innamorato di Dio e rinuncia alla sue lusinghe. Qual è il motivo delle tue pazzie?

In breve

Il mondo definisce “pazzi” coloro che sono innamorati di Dio e non cedono alla sua lusinghe. Quali sono le tue pazzie per Dio?


Di don Vincenzo Marinelli anche i libretti de La Buona Novella per Avvento-Natale, Quaresima e Tempo Pasquale disponibili su: AMAZON | IBS e su https://www.cognitoforms.com/LaBuonaNovella1/libri

TelegramInstagram | Facebook | Youtube

Articolo precedentela Parola in centoparole – Commento al Vangelo del 22 Gennaio 2022
Articolo successivodon Antonio Savone – Commento al Vangelo del 22 Gennaio 2022