don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 22 Febbraio 2021

42

“Né carne né sangue te lo hanno rivelato”

Com’è arrivato S. Pietro a concludere che Gesù era il Cristo? Gesù dice che non è stato per conoscenze umane, ma piuttosto per una intuizione di origine divina. È proprio a seguito dell’affermazione di San Pietro che Gesù profetizza sul suo ruolo nella Chiesa e per la Chiesa. Tutti quanti noi in base ai ruoli che abbiamo o che assumeremo non sempre possediamo le conoscenza umane opportune per poter gestire le situazioni nelle quali ci troviamo.

In supplenza delle nostre carenze o integrandole, la grazia di Dio ci dona quelle intuizioni necessarie per esercitare con efficacia i nostri compiti. Tuttavia quando la nostra mente è invasa da tanti pensieri e preoccupazioni è difficile riconoscere le intuizioni spirituali e assecondarle. A volte ci attraversano come un soffio, quasi impercettibile, ed occorre una grande docilità spirituale per non soffocarle con altre ragioni ed eseguirle con tempestività. Ma il Signore ti offre sempre il giusto sostegno per il ruolo e le attività che sei chiamato a svolgere.

In breve

Le intuizioni spirituali sono il sostegno che Dio ti offre per supplire o integrare la tua conoscenza umana, in modo che tu possa svolgere con maggiore efficacia i tuoi compiti. A te compete la docilità spirituale per non soffocarle e svolgerle con tempestività.


Di don Vincenzo Marinelli anche i libretti de La Buona Novella per Avvento-Natale, Quaresima e Tempo Pasquale disponibili su: AMAZON | IBS e su https://www.cognitoforms.com/LaBuonaNovella1/libri

TelegramInstagram | Facebook | Youtube