don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 21 Dicembre 2021

62

“Entrata nella casa di Zaccaria”

Quante persone durante tutto l’anno hanno fatto ingresso nella nostra casa. E, ancora di più in questo periodo, anche noi partecipiamo a questo rituale di visite reciproche, scambio di auguri e regali. Ma quale ricordo ci hanno lasciato queste visite, o abbiamo lasciato? Quale messaggio ci è stato donato? Tante volte restiamo delusi dalla fredda formalità di una visita o, al contrario, rimaniamo sorpresi ed entusiasti per visite, seppur brevi, ma fatte con affetto e amicizia.

Certamente la visita che la Vergine Maria ha reso a sua cugina, è rimasta impressa nel cuore di Elisabetta. Non solo per la sorpresa inaspettata, ma perché è stata motivo di gioia e occasione di incontro con il Signore Gesù. È questo che ha permesso la Vergine Maria. Anche tu, certamente entrerai in tante case in questi giorni.

Porta anche tu Gesù nelle case di coloro che visiti. Può essere un piccolo bambinello del presepe; un Augurio preso dal Vangelo, dagli scritti del Papa o di altri Santi; può essere un momento di preghiera; o una visita che porta conforto e parole di speranza. Sarà la creatività dello Spirito Santo a suggerirti il modo più consono per portare a coloro che visiti la presenza di Gesù.

In breve

Come Maria ha offerto la presenza di Gesù nella visita a sua cugina, anche tu prodigati di portare la presenza di Gesù a coloro che visiti in questo tempo di feste.


Di don Vincenzo Marinelli anche i libretti de La Buona Novella per Avvento-Natale, Quaresima e Tempo Pasquale disponibili su: AMAZON | IBS e su https://www.cognitoforms.com/LaBuonaNovella1/libri

TelegramInstagram | Facebook | Youtube

Articolo precedentep. Giovanni Nicoli – Commento al Vangelo del 21 Dicembre 2021
Articolo successivoArcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 21 Dicembre 2021