don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 20 Settembre 2021

77

“Non c’è nulla di nascosto che non sia conosciuto”

Non solo il Signore conosce i nostri pensieri e le nostre azioni, ma tante volte anche chi ci conosce bene riesce ad intuire quello che stiamo vivendo guardandoci dall’esterno. Tutto quello che viviamo dentro, per quanto ci sforziamo di tenerlo nascosto agli occhi degli altri, tuttavia non sfugge a chi è attento e riesce ad osservarci con attenzione.

A volte anche se riusciamo a dissimulare con altre giustificazioni ciò che avviene nel nostro animo, è addirittura il corpo che lo manifesta con dei malesseri passeggeri o, ancor peggio, duraturi. Questo avviene perchè è una legge spirituale che la verità non può rimanere nascosta. Sia la verità personale, che anche se rimane nascosta agli occhi degli uomini non può rimanere celata davanti a Dio, sia quella divina. Alla fine dei tempi infatti ogni menzogna sarà smascherata e la Verità di Dio splenderà più del sole. Tu sei più abile a dissimulare o ad essere sincero?

In breve

Tutte le volte che si cerca di nascondere la verità personale, si lede o se stessi o gli altri. La Verità non può rimanere nascosta.


Di don Vincenzo Marinelli anche i libretti de La Buona Novella per Avvento-Natale, Quaresima e Tempo Pasquale disponibili su: AMAZON | IBS e su https://www.cognitoforms.com/LaBuonaNovella1/libri

TelegramInstagram | Facebook | Youtube

Articolo precedenteArcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 20 Settembre 2021
Articolo successivodon Nicola Salsa – Commento al Vangelo del 20 Settembre 2021