don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 20 Ottobre 2021

87

“il padrone non è ancora arrivato”, “c’è ancora un po’ di tempo”, “ho ancora altri 5 min.”

“Il mio padrone tarda a venire”
Il servo che nota che il padrone tarda a tornare, si abbandona ad atteggiamenti riprovevoli che lo compromettono seriamente. Non solo offende la sua dignità, ma rovina se stesso e perde di vista il bene che era chiamato a realizzare e che gli era stato affidato.

La dinamica del   è il modo con cui la tentazione bussa soavemente alla porta della tua mente e ottiene il suo spazio, si conquista la sua libertà d’azione senza fatica e con pieni diritti. Proprio quando ti dai la possibilità di indugiare ancora, facilmente cadi nella trappola della perdita di tempo, con tutte le conseguenze a cui puoi giungere: peccare, innervosirti, mentire, non fare delle cose di cui avevi la responsabilità e il dovere.

Se ti sembra di avere ancora un po’ di tempo, usalo per fare le cose con calma, per essere più sereno con te stesso e con gli altri e dedica qualche minuto del tempo “in più” per pensare a Dio e ringraziarlo di averti agevolato rispetto ai tuoi programmi.

In breve

Quando hai 5 minuti in più, non sciuparli invano. Dedicali a ringraziare Dio di averti agevolato nei tuoi programmi e per concludere le tue cose con maggiore calma e serenità.


Di don Vincenzo Marinelli anche i libretti de La Buona Novella per Avvento-Natale, Quaresima e Tempo Pasquale disponibili su: AMAZON | IBS e su https://www.cognitoforms.com/LaBuonaNovella1/libri

TelegramInstagram | Facebook | Youtube

Articolo precedentedon Ivan Licinio – Commento al Vangelo del 20 Ottobre 2021
Articolo successivoArcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 20 Ottobre 2021