don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 20 Gennaio 2020

334

“lo sposo è con loro”

I discepoli di Gesù sembrano incuranti dell’osservanza del digiuno a differenza dei discepoli di Giovanni e dei farisei. La domanda è d’obbligo per poter comprendere il senso di una condotta scandalosa che sembra rinnegare le osservanze più basilari. Gesù risponde che i suoi discepoli non sono dispensati dal digiuno, ma questa osservanza è rimandata ad un altro momento, quando “lo sposo sarà loro tolto”.

Ci sono dei contesti in cui ti è chiesto di uniformarti, di agire secondo la maggioranza o addirittura di pensare nello stesso modo. Distinguersi dagli altri a volte può essere motivo di originalità, altre volte motivo di biasimo e di esclusione. Quali sono i motivi per cui tu agisci conformandoti o distinguendoti? È la presenza di Gesù nella vita dei discepoli che li libera dal condizionamento di alcune prassi convenzionali, o mode, rendendoli capaci anche di sopportare il peso di un’eventuale disapprovazione.

In breve

Custodire la presenza di Gesù nella tua vita è il motivo per il quale conformarti o distinguerti da alcuni modi di fare tipici del contesto che è intorno a te.

Commento tratto dal nuovo libretto di don Vincenzo Marinelli intitolato:

La buona novella. Riflessioni per l’Avvento e il Natale

E un’iniziativa che nasce per tutti coloro che desiderano vivere un contatto giornaliero con la Parola di Dio e trovare il benessere interiore. Quotidianamente offre una riflessione del Vangelo breve ed essenziale, che parli al cuore. Un strumento per tutti coloro che nonostante la frenesia e gli impegni quotidiani non vogliono rinunciare a meditare quanto il Signore comunica attraverso la Sua Parola. Già presente dal 2014 su diversi canali social, adesso è disponibile anche in forma cartacea e digitale in questa raccolta di riflessioni per l’Avvento e il Natale.

Disponibile su:

AMAZON | IBS


LEGGI IL BRANO DEL VANGELO DI OGGI

Lo sposo è con loro.
Dal Vangelo secondo Marco Mc 2, 18-22 In quel tempo, i discepoli di Giovanni e i farisei stavano facendo un digiuno. Vennero da Gesù e gli dissero: «Perché i discepoli di Giovanni e i discepoli dei farisei digiunano, mentre i tuoi discepoli non digiunano?». Gesù disse loro: «Possono forse digiunare gli invitati a nozze, quando lo sposo è con loro? Finché hanno lo sposo con loro, non possono digiunare. Ma verranno giorni quando lo sposo sarà loro tolto: allora, in quel giorno, digiuneranno. Nessuno cuce un pezzo di stoffa grezza su un vestito vecchio; altrimenti il rattoppo nuovo porta via qualcosa alla stoffa vecchia e lo strappo diventa peggiore. E nessuno versa vino nuovo in otri vecchi, altrimenti il vino spaccherà gli otri, e si perdono vino e otri. Ma vino nuovo in otri nuovi!». Parola del Signore