don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 19 Novembre 2021

34

“Si mise a scacciare quelli che vendevano”

A volte Dio agisce con irruenza nella nostra vita, cambiando le situazioni repentinamente, sconvolgendole a tal punto da non offrirci nemmeno il tempo di prepararci al cambiamento e di adattarci. Quando Gesù nel tempio si mise a scacciare i venditori, agì con un solo obiettivo: riportare tutto alla finalità primaria, quella voluta da Dio. Il tempio doveva essere vissuto come luogo di preghiera e non come un luogo di commercio.

Se il cambiamento che Dio apporta nella nostra vita sembra irreversibile e dirompente, non bisogna soffermarsi su quanto è cambiato, o quanto si è perso. Ma bisogna immediatamente ricominciare dal progetto originario, il motivo da cui tutto era cominciato, la finalità che era nella volontà iniziale di Dio. Molto probabilmente se Dio non agisse così con noi, anche in modo irruente, rischieremmo di rovinare non solo l’intero progetto che Egli ci ha affidato, ma di mettere a rischio anche la nostra stessa salvezza.

In breve

L’irruenza di Dio non ha il fine di distruggere tutto, ma di eliminare più velocemente tutto quello che è contrario al suo progetto iniziale, affinchè venga preservato e ritorni a portare nuovamente frutto.


Di don Vincenzo Marinelli anche i libretti de La Buona Novella per Avvento-Natale, Quaresima e Tempo Pasquale disponibili su: AMAZON | IBS e su https://www.cognitoforms.com/LaBuonaNovella1/libri

TelegramInstagram | Facebook | Youtube

Articolo precedentedon Nicola Salsa – Commento al Vangelo del 19 Novembre 2021
Articolo successivoDon Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 19 Novembre 2021