don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 19 Giugno 2021

89

“A ciascun giorno basta la sua pena”

Quando ci si ferma a pensare a tutti i doveri da portare a termine, si rischia di lasciarsi prendere dall’ansia e dal timore di non farcela, di non rispettare le scadenze o di non riuscire a concludere gli impegni secondo il nostro gusto o così come andrebbero eseguiti. Occorre allora praticare questa sapiente indicazione di Gesù.

Fermarsi a quello che è più urgente nell’immediato e che si ha consapevolezza di poter portare a compimento sul momento. Possiamo farci carico solo di quanto ci è possibile realizzare non solo in giornata, ma nel presente, nell’immediato. Spesso alla mente si presentano molteplici iniziative, ma bisogna fare discernimento. Non si possono realizzare tutte e soprattutto non hanno tutte la stessa importanza. Comincia da quelle necessarie per i tuoi doveri, per il tuo ruolo sociale. Poi continua con quelle importanti ma rimandabili o non necessariamente da terminare subito. Infine inserisci quelle “cosette” che rimangono sempre da fare, ma che richiedono poco tempo, sono sbrigative o puoi fare insieme ad altre. Soprattutto non dimenticare di prevedere un tempo per pregare e la docilità di accogliere gli imprevisti che il Signore ti fa incontrare.

In breve

Organizzarsi la giornata è un continuo esercizio di discernimento, logica, sapienza e prudenza. Chiedi allo Spirito Santo di assisterti per non cadere sia nell’ansia di non farcela, sia nella pigrizia e nella svogliatezza di cominciare.


Di don Vincenzo Marinelli anche i libretti de La Buona Novella per Avvento-Natale, Quaresima e Tempo Pasquale disponibili su: AMAZON | IBS e su https://www.cognitoforms.com/LaBuonaNovella1/libri

TelegramInstagram | Facebook | Youtube

Articolo precedenteArcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 19 Giugno 2021
Articolo successivoDon Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 19 Giugno 2021