don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 18 Settembre 2020

97

“Erano state guarite”

Gesù al suo seguito aveva molta gente, con le storie di vita più diverse e dal passato non sempre esaltante. Ma è proprio questo il bello del seguito di Gesù: un insieme di persone non perfette, ma “recuperate”. Uomini e donne che forse tante volte avevano dovuto abbassare gli occhi per la vergogna, finalmente hanno ritrovato la dignità perduta, un senso alla loro vita, la forza per superare le loro fragilità più profonde. Anche chi è stato toccato dal male, dalla possessione diabolica, ha ripreso nuovamente a vivere, accanto a Gesù. Per questo non bisogna rassegnarsi per le proprie debolezze se si cammina con Gesù. È proprio il camminare con Lui che deve dare continuamente la forza e la motivazione per il proprio cambiamento personale. Lui arriva al cuore e il cambiamento che nasce dalla fede è più forte di qualunque altra motivazione personale, sociale o economica. Se sei già in cammino con Lui, non abbandonarlo e se non hai ancora cominciato, provaci. Scoprirai da te stesso quanto avrai da guadagnare.

In breve

Il cambiamento personale che nasce dalla fede è quello che tocca il cuore e dà una forza interiore maggiore di tante altre motivazioni personali, sociali o economiche.


Di don Vincenzo Marinelli anche il libretto:

La buona novella. Riflessioni per l’Avvento e il Natale disponibile su: AMAZON | IBS

Commento a cura di don Vincenzo Marinelli